Cento, il titolo italiano a Seregno
2017 Mar 17 By centoseregno 0 comment

Domenica 26 marzo. La nona edizione de «La Cento Chilometri di Seregno – Trofeo Italsilva» sarà campionato italiano. Assenti i campioni in carica, ci sarà bagarre per la vittoria

(WT – Seregno, 16 mar.) «La Cento Chilometri di Seregno – Trofeo Italsilva» assegnerà il titolo italiano di cento chilometri su strada. Per la terza volta, dopo le edizioni del 2010 e del 2014, domenica 26 marzo l’ultramaratona della Brianza incoronerà il re e la regina d’Italia.

Assenti i campioni italiani in carica, Giorgio Calcaterra e Lorena Brusamento, che hanno conquistato il titolo lo scorso 28 maggio al «Passatore», sarà battaglia per vincere il tricolore.

Tra gli uomini, tra i protagonisti più attesi, Silvio Bertone, atleta di esperienza, con un personale di 7.13.14, ottenuto alla «Les 100 km Entre Terre Et Mer», in Francia, nel 2014, e Luca Sala, bergamasco, campione italiano di 100 chilometri su pista nel 2013 con il tempo di 8.51.21, che a Seregno, nel 2015, ha ottenuto un sesto posto con il suo personale, 7.46.55.

Possibile outsider il biellese Stefano Velatta, uno degli ultramaratoneti più in forma: a ottobre ha vinto la «100 chilometri delle Alpi» con il tempo di 7.50.36, suo personale.

Attesa anche per Marco Lombardi, livornese, che a novembre ha vinto la «Sei ore di Capo d’Orlando» conquistando il titolo di campione italiano della 6 ore su strada. Sulla distanza della cento chilometri vanta un personale di 7.26.52 ottenuto a Winschoten in Olanda nel 2015.

Cristina Pitonzo e Maria Ilaria Fossati favorite d’obbligo tra le donne. La toscana Cristina Pitonzo, lo scorso ottobre, ha vinto a Reggio Emilia la «100 Km del Tricolore», chiudendo la gara in 8.40.04. Nel 2014 a Seregno fece il suo primato personale in 8.15.02.

Maria Ilaria Fossati, varesina, ma milanese d’adozione, nel 2009 ha corso la sua prima cento chilometri proprio a Seregno dove, nel 2011, ha fatto il suo personale con il tempo di 8.25.21.

Tra le due tenterà di inserirsi Ilaria Marchesi che sulla cento vanta un 8.41.24, ottenuto a Seregno nel 2014.

Nella sessanta, invece, dovrebbe essere sfida a due. Andrea Zambelli, uno degli ultramaratoneti più forti del panorama nazionale, 29esimo ai mondiali di 100 chilometri a Los Alcazares, in Spagna, lo scorso novembre, è reduce dal quarto posto nella «Treviso Marathon» con il suo record personale (2.47.43). Suo avversario principale sarà il trentino Andrea Offer, settimo l’anno scorso alla centro chilometri del Passatore con un tempo di 10.21.36.

Al via nella sessanta anche il brianzolo Pietro Colnaghi che sulle strade di casa, nel 2015, ottenne il secondo posto con il suo personale sulla cento chilometri, 7.07.45.

Il «team» più numeroso è quello italiana, ma per partecipare alla «supermaratona» di Seregno arrivano atleti anche da Kazakistan, Polonia, Slovenia, Russia, Romania, Gran Bretagna, Spagna e Germania.

Ad oggi gli iscritti alle tre gare sono 554 atleti (141 alla cento, 162 alla sessanta e 251 alla mezza). L’atleta più anziano in corsa nella cento è il reggiano Giancarlo Masoni, 76 anni da compiere a luglio, mentre il più giovane è il danese André Rangelind, 26 anni da poco compiuti.

La partenza delle due ultramaratone è prevista alle 8 da via alla Porada, dove sarà allestito il villaggio dello sport, il «cuore» della gara. Novità per quanto riguarda il percorso, modificato rispetto all’anno scorso. L’anello di 20 chilometri da percorrere cinque volte per gli atleti della cento e tre per quelli della sessanta attraverserà sei Comuni (Seregno, Cabiate, Meda, Giussano, Verano e Carate Brianza) e non passerà dal Parco «2 Giugno» alla Porada.

L’arrivo dei primi atleti della sessanta è previsto tra le 12 e le 12.30 (tempo massimo nove ore), mentre quelli della cento taglieranno il traguardo tra le 14.30 e le 15 (tempo massimo 14 ore).

Alle 9 partenza della «Maxi Sport Half Marathon», una mezza maratona di 21 chilometri, poco più di un giro (tempo massimo 2 ore e mezzo).

Le premiazioni si svolgeranno in tre momenti: alle 11.30 la «Maxi Sport Half Marathon», alle 15 la 60 Km. e alle 17 la 100 Km.

Alle 9.45, infine, dal Centro Ambientale di via Alessandria, partirà la «Straseregno», giunta alla settima edizione. Una gara non agonistica di 8 chilometri aperta a tutti attraverso i parchi della città, in collaborazione con il G.S. Avis. Attesi circa 2.500 iscritti, tra bambini e famiglie.

La «Cento Chilometri di Seregno – Trofeo Italsilva», organizzata dal Comune di Seregno in collaborazione con i Runners Desio e con Manuela Berti, responsabile dell’evento, ha il patrocinio della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), della IUTA (Associazione Italiana Ultramaratona & Trail), della Regione Lombardia e della Provincia di Monza e Brianza.